Greta ci racconta la sua esperienza in un car sex in compagnia di Alessio (entrambi single su Iol.im).

Era un sabato pomeriggio, Alessio citofona ed io sono agli ultimi ritocchi con la piastra per capelli al bagno. Corro in fretta ad aprire. Alessio è un singolo di iscritto anche lui come me a Iol.im. Ci siamo conosciuti ad una festa a cui ho partecipato da singola. Ha 12 anni meno di me,  ma l’età non conta, con lui sto bene ed è già qualche mese che ci vediamo per i nostri week end libertini.

Ci salutiamo e ci sediamo sul divano con il portatile alla ricerca di speed date su Iol. Gli speed date sono degli annunci membri di Iol.im fanno sul sito  per incontrare persone entro la giornata.

Decidiamo di andare ad un appuntamento in un car sex della capitale.

Siamo incuriositi da un annuncio messo da una coppia che vuole fare un incontro in macchina, in luogo di incontro per gli amanti del Car Sex. di Roma.

Non avevamo mai fatto ne io, ne Alessio un’esperienza del genere quindi decidiamo di provare e rispondere alla coppia. L’appuntamento era per le 23 nel parcheggio, ci avrebbero inviato la posizione tramite messaggio.

Dopo poco ci arriva la posizione insieme ad alcune piccole indicazioni su come comportarsi all’arrivo, onde evitare di scambiare coppia. Infatti i parcheggi dediti al car sex specialmente nel week end possono popolarsi di macchine.

All’arrivo avremmo dovuto accostare ed attendere una bmw bianca.

Mi preparo e scelgo di indossare qualcosa di pratico. Decido di non mettere gli slip e metto un mini vestito superscollato con sopra un trench e un paio di sandali tacco 12. 

L’arrivo al parcheggio

Arriviamo con un po’ di anticipo in un ampio parcheggio, era buio pesto.  Vediamo delle macchine parcheggiate ma non sappiamo se la coppia che dovevamo  incontrare fosse già arrivata. Decidiamo di accendere per qualche secondo gli abbaglianti e successivamente di inviare un messaggio alla coppia per annunciare il nostro arrivo.  Riceviamo un messaggio in cui ci chiedono di farli salire nella nostra macchina. Io come da indicazione nel messaggio, passo dietro e Alessio resta seduto davanti.

Vediamo da lontano scendere dalla macchina una coppia con una bottiglia in mano.  Devo dire che ero un pò spaventata perché si trattava in tutti i sensi di un appuntamento al buio, di solito prima conosciamo chi incontriamo ma questa volta avevamo voglia di provare un incontro diverso. Li scrutiamo e osserviamo attentamente la loro camminata e l’abbigliamento. Lei tacchi altissimi e una mini mozzafiato, lui jeans e camicia bianca. Lui apre lo sportello posteriore e si siede accanto a me, lei invece siede davanti con Alessio.  Si presentano , i loro nomi sono Andrea e Veronica.  Andrea apre una bottiglia di  Champagne e ci porge prima a me e poi ad Alessio la bottiglia dalla quale beviamo a turno tutti.  Mentre sorseggio Andrea mi sfiora il ginocchio e sale piano piano fino a sfiorarmi il clitoride.

Veronica invece si china su Alessio e inizia a slacciarle i pantaloni per poi iniziare un pompino. Andrea mi solleva la gonna,  si abbassa con la testa  ed inizia a leccarmela lentamente. Inizio a lasciarmi andare, mi piaceva l’idea che lo stavo facendo con uno sconosciuto e per di più  in una situazione di rischio. Sentivo infatti motori che si accendevano, ogni tanto qualche luce puntata e la paura che qualcuno ci interrompesse.

Ci appartiamo

Alessio ad un certo punto decide di appartarsi di più per evitare di essere disturbati.  Una volta al sicuro Andrea mi prende per mano e mi fa scendere dalla macchina, mi fa girare con il viso rivolto verso il cofano della macchina. Inizia a scoparmi mentre con una mano mi tira i capelli. Mi piace al punto che mi bagno e sento arrivare la mia eccitazione fino alle gambe. Sento salire salire l’eccitazione sempre di più e vengo per due volte di seguito. Dopodiché lui mi fa inginocchiare sul prato e avvicina il mio viso al suo pene eretto prendendomi per i capelli. Inizio a succhiarglielo su e giù per parecchi minuti fino a quando lui mi sposta e vedo che viene.

Alessio era rimasto in macchina con i sedili sdraiati, una volta a casa mi racconterà di essersi divertito. Entrambi ci siamo detti che è era stata una bella esperienza, davvero Eccitante! Con la coppia di Iol.im poi siamo diventati amici e continuano a vederci a feste o privatamente.

Scritto da:

IOL Staff

IOL.im Staff